La ragazza alla finestra, Salvador Dalì

Come alzare le difese immunitarie mentre state a casa e fuori il Coronavirus imperversa?

Alzare le difese immunitarie non è solo una questione di alimentazione. 

Così come il Coronavirus non è una semplice influenza e richiede ogni nostro sforzo per essere debellato.

Le difese immunitarie sono influenzate dalle nostre emozioni e dai nostri pensieri.

State a casa. Fate il bene. Pensate il bene. E andrà tutto bene.

COSA FARE A CASA

Telefonare ad un amico che non sentite da tempo.

Accogliere la paura che ci salva la vita.

Fare i biscotti al burro.

Leggere una poesia.

Non starla troppo a sentire, la paura.

Fissare la parete seduti sul divano: dal vuoto nascono le idee migliori.

Aprire la finestra per far entrare il sole.

Mandare un messaggio a chi in questo tempo ha meritato la nostra rabbia, che oggi non serve proprio a niente. E perdonare.

Vedere un film lunghissimo.

Chiamare chi ha subito un nostro torto e chiedere perdono.

Fare una lista dei sogni precisa dal titolo: chi voglio essere tra tre anni?

Scrivere una lettera, 

a qualcuno che non c’è più, alla vita, alla morte, a un amico, a se stessi.

Svuotare i cassetti pieni di cose vecchie.

Scegliere cosa vogliamo tenere e cosa vogliamo lasciar andare.

Togliere le ragnatele dagli angoli più nascosti della casa

e del nostro cuore.

Rinunciare al lamento, alla rabbia, ai pensieri distruttivi.

Scongelare i ricordi.

Pulire i lampadari perchè facciano meglio luce.

Ascoltare vecchie canzoni.

Ballare.

Far entrare la tristezza, rendergli l’onore del tempo: andrà via quando ne avrà abbastanza.

Piangere i morti.

Ringraziare i vivi. Per il fatto di essere vivi.

di Manuela Toto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *