Bill Viola nasce a New York il 25 Gennaio del 1951 da famiglia di cultura europea. La madre era cresciuta nell’Inghilterra del Nord. La nonna paterna era nata in Germania mentre il nonno proveniva dalla provincia di Pavia, da qui il cognome italiano dell’artista. Lui stesso dichiara: “ L’ombra dell’Europa è sempre dietro di me, che ne sia consapevole o no”. 

A sei anni Bill è in vacanza in montagna. Volendo imitare il cugino più grande si tuffa in un lago ma, troppo piccolo e inesperto, non trattiene il respiro e finisce sul fondo. Sarebbe annegato se lo zio non l’avesse prontamente salvato tirandolo fuori dall’acqua. 

Nonostante il pericolo il piccolo Bill non percepisce la paura, anzi, quell’esperienza sarà il ricordo più bello della sua vita. Stare seduto “come un Buddha” sul fondo del lago osservando il mondo subacqueo lo affascina a punto tale che solo in un secondo momento realizza quanto accaduto. Questo episodio infantile segna profondamente l’esistenza ma soprattutto la poetica dell’artista. 

<<Da allora l’acqua è centrale nel mio mondo. E’ la vita ma può anche distruggere, mi aiuta a dire “vai oltre la superficie delle cose, punta alla loro anima”>>.

In moltissime opere di Bill Viola l’acqua è indiscussa protagonista. A partire dal video giovanile The Reflecting Poll (1977-1979) fino alle opere più recenti, l’acqua ora è simbolo di purificazione ora elemento cosmico. 

Acceptance (Accettazione) (2008) fa parte della serie Transfigurations (Trasfigurazioni). L’artista riflette sullo scorrere del tempo e sul processo di trasformazione dell’interiorità umana utilizzando l’acqua come metafora. 

Una donna nuda, lontana e fuori fuoco sembra provenire da uno spazio buio dirigendosi verso lo spettatore.  Il suo passaggio attraverso la lastra d’acqua, tra vita e morte, è tagliente, violento. La donna si espone con riluttanza alla luce acquisendo, man mano che si avvicina, maggiore nitidezza. Questa nascita è per lei un risveglio doloroso e sofferente. Quando giunge il momento di fare ritorno la donna attraversa nuovamente la soglia d’acqua e scompare lentamente nel buio dell’eternità che l’attende dall’altra parte. 

Attualmente Bill Viola è fra i più apprezzati nell’ambito della videoarte. 

Video “Acceptance

Caterina Dragone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *